giovedì, ottobre 06, 2016

Corniglia il gioiellino delle Cinque Terre

Con una popolazione di poco inferiore ai 300 abitanti, Corniglia è il paesino, arroccato sulla cima del tipico pendio della riviera ligure, posto al centro delle Cinque Terre.
In posizione sopraelevata e panoramica rispetto al mare, si differenzia dagli altri 4 paesi che compongono le Cinque Terre, poiché non ha un accesso diretto al mare, salvo una piccola e ripida scalinata che porta ad un minuscolo e caratteristico attracco per imbarcazioni. Tutt'attorno al paese si estendono coltivazioni di vite, disposte ordinatamente sui tipici terrazzamenti liguri, dove viene prodotto il particolare e tipico vino bianco locale, la cui produzione risale addirittura all'epoca romana. Fu proprio in epoca romana ad apparire il primo insediamento umano: il nome Corniglia deriva, con ogni probabilità, da “gens Cornelia”, la famiglia patrizia che dominava questa zona. Vari potentati si susseguirono nei secoli successivi, finché Corniglia e l'area di cui fa parte, furono assoggettate alla famiglia Lavagna, sostituita poi dal casato dei Fieschi. Proprio a questa famiglia è dedicata la via principale del paese circondata dall'abitato che conduce alla terrazza panoramica di Santa Maria. A ridosso della piazza principale del paese si trova il pregevole esempio di di gotico ligure, della chiesa di San Pietro, risalente al XIV secolo, eretta sui resti di una costruzione precedente (si stima dell’XI secolo). San Pietro, patrono di Corniglia, si festeggia il 29 giugno e, in questa occasione, le vie del paese vengono addobbate a festa e si possono gustare i manicaretti preparati dalle gentili signore del posto. Accanto alla chiesa parrocchiale sono ancora visitabili i resti di una torre di avvistamento costruita dai Genovesi nel XVI secolo. Un altro pregevole pezzo di storia da ammirare è l'Oratorio di Santa Caterina, situato accanto alla terrazza panoramica di Santa Maria. Il paese è raggiungibile, a piedi, attraverso la ripida e caratteristica scalinata della Lardarina, che, con le sue 22 rampe di 377 scalini, collega Corniglia all'omonima stazione ferroviaria posta sul mare.  Per assaporare questa e le altre perle delle Cinque Terre potete alloggiare in un tipico agriturismo Cinque Terre, l'Agriturismo degli Olivi, posto nell'immediato entroterra di Monterosso.
Posta un commento