martedì, dicembre 20, 2016

Le strategie di risparmio energetico per magazzini e showrooom



Alla fine dell'inverno, la maggior parte delle aziende si trova con una bolletta dell’elettricità più alta rispetto allo standar del resto dell’anno. Il perchè è abbastanza ovvio: meno ore di sole, temperature più basse e quindi maggiori consumi. In questo articolo vi presentiamo un paio di strategie a lungo termine per risparmiare energia nel vostro magazzino lungo tutto il corso dell’anno.

Impianto elettrico più efficiente
Spesso la cosa migliore da fare per risparmiare è proprio aggiornare il proprio impianto elettrico: i quadri elettrici e le altre apparecchiature elettroniche che operano all’interno del magazzino. Un revamping elettrico di tutto quello che governa il magazzino permette sicuramente un risparmio energetico, ma anche una migliore efficienza in termini di operazioni con meno fermi macchina, meno guasti e contrattempi quindi, per dirlo con due semplici parole, un servizio migliore.

Il risparmio energetico può essere fatto in tutta la vostra struttura, non solo nella parte relativa alla produzione e ai magazzini. La ricerca di miglioramenti in tutta la struttura è fondamentale per ridurre in modo decisivo i costi della bolletta elettrica. Pensiamo prima di tutto all’efficacia dell’illuminazione, in tutta la parte alta del magazzino dobbiamo pensare ad una illuminazione ad alta efficienza, come le nuove lampadine a fluorescenza. In tutta la struttura è anche possibile utilizzare sensori di movimento per garantire che lo spazio non occupato non sia illuminato tutto il tempo, anche quando non serve, e mettere i circuiti su un timer in modo che le luci si spengono dopo una certa ora, anche se si dimenticare di spegnerli (soprattutto in corridoi, aree di smistamento, varie aree del magazzino). Infine considerate di pulire i vostri apparecchi di illuminazione regolarmente, dovete prima di tutto assicurarvi che polvere e altri accumuli non stiano riducendo l'efficacia della vostra illuminazione.

Isolamento adeguato di tutto il magazzino
Installare un sistema di isolamente adeguato è uno dei modi migliori, più veloci ed efficaci che si possono adottare per risparmiare in tutte le stagioni, soprattutto nei periodi maggiormente dispendiosi: in estate e in inverno. L'uso di un adeguato isolamento può ridurre la dispersione di calore nelle aree a temperatura controllata, il vostro riscaldamento interno, contribuire a garantire idonee condizioni di lavoro e una longevità dei prodotti facilmente deperibili (quindi un minore spreco di prodotti).

Prima di tutto il tetto è l’elemento principali per cui un edificio perde o guadagna calore è attraverso il tetto, così come per gli uomini è la testa. Durante l'installazione di un nuovo sistema di isolamento si dovrebbe integrare anche una strategia di utilizzo di più luce naturale possibile per illuminare il vostro magazzino. La luce naturale non solo consente di risparmiare denaro, ma è anche una forma migliore di luce da avere in magazzino in quanto riduce le ombre ed i riflessi. Ad esempio le vetrate termiche sono ideali per aumentare l'isolamento per qualsiasi località.

Isolamento delle porte del magazzino
L’errore più grande è poi quello di cercare di isolare adeguatamente tutto il magazzino ma dimenticarsi delle porte. Questa è una strategia sbagliata perché le porte del magazzino sono la causa principale di qualsiasi cambiamento climatico all’interno del magazzino. Per impianti di stoccaggio a freddo la scelta più ovvia è una porta con isolamento pesante. Tuttavia, è possibile anche cercare un isolamento di qualità da porte sezionali che coprono le entrate molto più grandi.

Quando si pensa di capacità di isolamento di una porta, è importante che si consideri più del semplice spessore dei pannelli. Infatti la velocità della porta contribuisce alla sua capacità di isolare il magazzino. Ogni secondo che la porta è aperta c’è una dispersione di calore, quindi la velocità di apertura/chiusura della porta è uno degli elementi fondamentali da considerare quando si cerca di isolare maggiormente tutto il magazzino o alcune delle aree.

Posizionamento del termostato
Il termostato deve essere in un luogo che meglio rappresenta la temperatura media dello spazio chiuso da climatizzare. Ad esempio, diciamo che la vostra area a temperatura controllata deve restare a 4°, ma il termostato è posizionato sul soffitto accanto alla porta utilizzata per accedere alla stanza.
Ogni volta che la porta si apre ci saranno perdite di aria fredda e aria calda che entra nelle zone limitrofe della porta, ma se la stanza è grande e la porta è ad alta velocità, l'ingresso effettivo di calore non sarà molto elevato.

In questo esempio i sistemi di raffreddamento probabilmente lavoreranno ad un regime più alto di quello che sarebbe davvero necessario, magari rendendo in realtà la temperatura più bassa di quanto realmente richiesto.

Ti potrebbe interessare anche...
Case History Logistica > Revamping Cartiere del Garda
La logistica prende a prestito la filosofia dei pit-stop di Formula Uno per riorganizzare la ristrutturazione di un magazzino automatico in pochi giorni e senza impattare sull’operatività.
Posta un commento