martedì, marzo 21, 2017

Marco Ongaro e il suo Voce. Guarda le Interviste e l'Album



È uscito qualche mese fa, ma ancora fa parlare di se. Si tratta di “Voce”, l'ultimo disco del cantautore italiano Marco Ongaro. Dopo otto dischi tra cui il pluripremiato “Canzoni per adulti” (tra i finalisti in corsa per la Targa Tenco Miglior album in assoluto dell’anno) il cantautore veronese approda al suo nono album di inediti virando in una direzione più introspettiva. Il disco è disponibile su tutti gli store digitali, le piattaforme streaming e nei migliori negozi di dischi. 



L'album prende il nome dalla sua decima traccia ed è basato su una strumentazione essenziale, voce, chitarra o pianoforte. La “Voce” della decima traccia, ispirata a una poesia di Ghiannis Ritsos, è venuta buona per sintetizzare questa scelta stilistica un po’ controcorrente. Nell’epoca degli effetti elettronici sempre più sovraincisi su strumentazioni multitraccia, diamo alla voce l’importanza che già la parola, nella nostra visione dell’economia di una canzone, merita insieme alla musica.

Voce di Marco Ongaro è una riflessione tra esseri umani, se l’essere parte dell’umanità è sufficiente a farci sentire amici. Magari lo fosse. L’intimismo (non a caso molto caro anche a Cohen) è la via verso l’identificazione di sé negli altri, un’immagine riflessa di sé in cui altri possano riconoscere alcuni lineamenti. L’impressione introspettiva è suggerita dalla scarna strumentazione, forse, giacché nella mia produzione mai è venuto a mancare lo scavo interiore, nemmeno quando mi accompagnava la Scorta, gruppo preminentemente rock.

Puoi ascoltare tutte le interviste dove Marco Ongaro racconta le sue canzoni e le stesse canzoni dell'album, dal canale YouTube di PLAYaudio



Posta un commento