martedì, aprile 18, 2017

Skateboard elettrici: molto più di una semplice moda

Gli skateboard sono diventati simbolo importante della modernità: fino a poco tempo fa erano il mezzo più amato dai giovani. Grazie alle innovazioni tecnologiche i modelli più classici hanno lasciato spazio agli skateboard elettrici, pronti a rivolgersi a un sempre più vasto numero di persone. Negli ultimi anni questi dispositivi hanno permesso così di ampliare il settore legato alla mobilità ecosostenibile. Vediamo allora alcuni dei modelli migliori per materiali, prestazioni e funzioni tratti dal sito www.skateboardelettrico.it.

I modelli più interessanti sul mercato

Partiamo dal Blink Qu4tro: direttamente dalla terra statunitense arriva questo skate con trazione integrale. Ha un motore da 1600 watt con 35 km di autonomia e una velocità massima di 37 km /h. E’ studiato per percorrere anche strade con una pendenza fino a 30 gradi. L’idea dell’azienda produttrice è quella di massimizzare la qualità del dispositivo per migliorare non solo la stabilità ma anche le prestazioni su strada. E’ stato realizzato in legno con fibra di carbonio ottagonale e supporto del telaio in alluminio. Tutto questo si traduce in un peso di 7,7 kg.

Il Movpak invece è interessante per la sua doppia funzione: è uno zaino e un pratico skate elettrico. Potrà essere portato in spalla o usato come se fosse un trolley, diventando un mezzo di trasporto pratico da usare. E’ dotato di due motori elettrici che raggiungono una velocità massima di 32 km /h con un’autonomia di 22 km. Le fasi di accelerazione e freno vengono controllati da un telecomando wireless che viene integrato con Siri e Google Now per effettuare anche ricerche dirette sulle mappe grazie a indicazioni vocali.

L’M1 Inboard risolve da solo tutti quei problemi tipici dei più comuni skate elettrici: in primo luogo il peso e poi la durata della batteria. Questo skate non ha il motore elettrico nella tavola, ma è collegato alle ruote posteriori. E’ un’idea perfetta per rendere più pulito il design e le linee del dispositivo; inoltre la batteria può essere facilmente estratta e riesce a offrire un’autonomia stimata di 16 km. Il suo motore è di 1000W con velocità massima di 32 km/h.

Infine arriviamo al Bolt, perché non possiamo dimenticare il made in Italy: si tratta di un modello interessante, leggero ed economico. Ha dimensioni molto piccole rispetto alla media (misura 60x25x10,5 centimetri) e pesa appena 4 kg. Ha una velocità di 29 chilometri all’ora, per 12 chilometri di autonomia, ma si ricarica in appena 90 minuti. Per questo è un’ottima alternativa per spostarsi senza inquinare!


Posta un commento