domenica, maggio 07, 2017

Stato del sistema digerente e la salute della pelle la correlazione

Non è facile da pensare che organi interni, quelli assunti tramite alimenti, possano avere un effetto anche sull’aspetto fisico e sul benessere generale, ma è ormai noto che lo stato del sistema digerente e la salute della pelle sono strettamente connessi. Uno studio del 2014 della American Academy of Dermatology ha rivelato la relazione tra l’uso di probiotici e una pelle più luminosa. Si pensa che applicare prodotti probiotici in modo localizzato sulla cute possa prevenire l’assorbimento da parte delle cellule di batteri e parassiti: i probiotici aiutano infatti i meccanismi di difesa del nostro sistema immunitario, così da facilitarlo a eliminare potenziali minacce.

Se il sistema digerente non funziona e soffrite di gonfiori, crampi e gas eccessivi che portano ad una ritenzione idrica potreste cogliere il campanello di allarme e iniziare a prendere in considerazione la vostra salute intestinale. È il segnale che vi incita ad aumentare il livello di batteri buoni che vivono nell’apparato digerente.

Questi microorganismi possono subire sbilanciamenti, come in seguito a un uso regolare di antibiotico, a un’alimentazione ricca di alimenti raffinati e precotti o a eccessivo stress. Gli alimenti fermentati possono facilitare il ripristino dei batteri buoni, aiutando la digestione e il sistema immunitario a combattere i batteri dannosi così da promuovere il benessere generale, tonificare il corpo ed avere delle gambe perfette.

Kefir, crauti, kimchi e altri alimenti fermentati sono incredibilmente benefici per la salute dell’apparato digerente, il quale poi si riflette irrimediabilmente sulla pelle. Così come questi alimenti aiutano i nostri organi interni quando vengono consumati, aiutano anche le cellule della pelle a ottenere i nutrienti necessari quando vengono applicati sull’epidermide.

Il processo di fermentazione rende migliori gli ingredienti. Gli alimenti sono solitamente immersi in acqua salata, il che permette ai batteri di crescere.Durante il processo di fermentazione, i naturali batteri si nutrono dello zucchero e dell’amido degli alimenti creando acido lattico. Questo processo non solo preserva gli alimenti, ma crea anche vitamine B, enzimi benefici, omega-3, probiotici, rendendoli estremamente positivi per il corpo e molto più ricchi di nutrienti di quanto non fossero prima. La pelle non è come lo stomaco, non riesce a sintetizzare gli ingredienti in singoli nutrienti, devono quindi esserle forniti singolarmente. “La fermentazione è uno dei migliori metodi per assicurare questo processo.

Gli alimenti alleati della pelle

il kombucha per eliminare gli sfoghi, i crauti per una pelle fantastica e il kefir per combattere gli eczemi... No, non stiamo scherzando! Se siete coscienti della vostra alimentazione, probabilmente alcuni di questi alimenti
sono già nella vostra lista della spesa settimanale. Ma avete mai pensato ai benefici di alcune di queste delizie sul vostro viso? Probabilmente no, ma queste esotiche pietanze hanno tantissimi segreti “salva-pelle”.

I prodotti fermentati per la cura della pelle sono utilizzati in oriente da centinaia di anni e ultimamente stanno crescendo in popolarità anche in Europa, visti i loro effetti salutari. Quindi quali sono i grandi risultati degli
alimenti fermentati che passano dal piatto alla routine di bellezza? Si tratta di bio-disponibilità: utilizzare ingredienti fermentati è un modo per rendere minerali e altri ingredienti il più attivi possibili.
Posta un commento