sabato, dicembre 30, 2017

MilleVoci, in preparazione la 14.ma edizione.

Gianni Turco è più agguerrito che mai!
Già a dicembre lo vediamo preso nella stesura del canovaccio della prossima edizione di “MilleVoci”, la nota kermesse musicale che vede in campo tanti artisti di chiara fama non solo nostrani ma anche di nazionalità diverse. Non mancano gli emergenti in cerca di notorietà, pure quelli non solo italiani o comunque non residenti nella penisola.

La locandina di MilleVoci 2018
 Come ogni anno, ormai da ben 14 lustri, senza contare due edizioni di "Antonelli and friends”, il primo format musicale realizzato da Gianni Turco, che diede inizio alla lunga serie di produzioni televisive del fortunato filone di “MilleVoci”, anche la prossima edizione di questo che è il format più noto in assoluto tra quelli trasmessi dalle emittenti televisive private (ed anche il più seguito dal pubblico), sarà distribuito alle emittenti tv che lo richiederanno ma sarà concesso solo dopo una attenta valutazione della loro programmazione.
Durante l’autunno, ad ottobre, Gianni ha prodotto e diretto tre lavori televisivi. In ordine sono stati:
“MilleVoci napoletane”, la seconda edizione d'una bella kermesse canora di solo canzoni in lingua napoletana.  Divisa in tre puntate da circa 90 minuti e condotte da Gabriele Marconi e Grazia Guerra, sono state eseguite le melodie del passato, quelle indimenticabili conosciute globalmente.
                       
                                                  Gabriele Marconi e Grazia Guerra

Si sono esibiti: Mario Maglione, Milk and coffee, Daphne Barillaro, Gianni Davoli, Daniela Minniti, Lorenza Bettarelli, Riccardo Antonelli, Rita Rondinella, Vicolo spiox, Bruno Filippini, Gianni Drudi, Stefania Cento. Il fondale rappresentava la storica, bella,  meravigliosa Galleria Umberto I di Napoli, luogo dove gli artisti  usavano si riunivano gli artisti campani per organizzare loro lavori (foto a sinistra). Purtroppo oggi quel luogo è degradato, vittima persino di saccheggi notturni da parte di squadre di delinquenti.
Assistendo al programma abbiamo constatato che di cantanti “veraci” napoletani ha partecipato solo Mario maglione. Evidentemente, ci dice Turco, altri che sono pur stati invitati, non hanno ritenuto promozionare la canzone napoletana nel mondo e nello stesso tempo loro stessi nell’unico contenitore dedicato, oltretutto senza lucro. Eppure vivono di musica partenopea… non si capisce.

Il secondo spettacolo autunnale offert al pubblico di MilleVoci è stato lo speciale "Daphne Barillaro and friends". Novanta minuti durante i quali la brava cantante, nata per caso a Milano ma subito trasferita a Roma, si è raccontata e nel mentre ha ospitato i suoi friends:
                 
                                                              Daphne barillaro

Claudio Natili (autore di testi e musiche) la compagnia teatrale di Fonte Nuova, Eduardo Guarnera, Riccado antonelli, Lorenza Bettarelli, il suo papà che non è un cantante ma con lei ha seguito da professionista la famosa "My way" e per ultima è apparsa l'ospite d'eccezione, la figlia Ester D'Annunzio, appena 13 anni, ed in coppia hanno eseguito magistralmente il celbrebe brano "I migliori anni".
  
L'altro show è stato prodotto a scopo di beneficenza: ”MilleVoci sotto l’albero per un sorriso”, condotto dai "Milk and coffee", quelli originali che parteciparono a San Remo e fanno tournè.
                
                                                                     I Milk and coffee

Gli impostori, che avevano utilizzato abusivamente ed impropriamente quel nome d'arte fino a circa un anno fa, sono stati miseramente sconfitti recentemente in tribunale da Morena Rosini e Daniel Faro, con piena soddisfazione anche di Gianni Turco che nell'edizione 2016 di MilleVoci, avendo invitato Morena ed il suo gruppo in alcune puntate, il cretinetti dal baffettino ridicolo gli fece pervenire arrivare una missiva dal tribunale di Roma contenente una diffida giudiziaria richiesta dal suo poco credibile “produttore” (quello dei falsi Milk). Ma Turco non si scompose, si fece una sana risata e diede il giusto spazio a  Danel, Morena, Monica ed irina, i componenti del quartetto “Milk and coffee”,  riconosciuti unici e soli a poter legalmente detenere quel nome.

In quanto quanto all'eizione 2018, quella classica annuale, che è la 14.ma, subirà dei cambiamenti sostan-ziali, a cominciare dai condutto-ri. Due di loro saranno “new entry”: Gabriele Marconi, celebre imitatore-attore e Morena Rosini dei “Milk and coffee”.

Morena ha già avuto esperienza di conduttrice in programmi Rai. in collegamenti tv esterni.
                                
Gli altri due sono ormai storici: Gianni Drudi e Stefania Cento. Gianni è a MilleVoci dal 2006 mente Stefania dal 2009,. Si sono conosciuti proprio a MilleVoci e da allora hanno anche tra loro collaborato fino a formare una coppia artistica pur rimanendo ognuno indipendente.

                               Stefania Cento                                                                Gianni Drudi

Farà parte del cast anche Anthony Pasquale di ICN radio, la più nota tra quelle italo-americane della “grande mela”. Siederà alla sua postazione per interviste live con gli artisti.
                                                                              
      



             Il logo di ICN Rado di New York                                                                            Tony Pasquale


"Nessun’altra anticipazione da fare fino a quando tutto sia definitivamente deciso, solo per un motivo puramente scaramantico, conclude Gianni Turco, "a volte i pezzi si perdono per strada. La cosa ci è già capitata in una occasione nel 2015 (fortunatamente) e devo dire che è valsa la pena.

La diffusione televisiva di MilleVoci da quest’anno sarà molto più intensa, più che triplicata.
Fin’ora il programma era diffuso da circa 240 emittenti tv tra interregionali, regionali, provinciali e locali. Ora qualcosa cambia. In prima battuta MilleVoci sarà diffusa come sempre dalle emittenti regionali e locali mentre in autunno, con l’inizio della nuova stagione televisiva, sarà messo in onda, in prima serata, su un canale a copertura nazionale, vi terreo informati.
A livello europeo e Paesi vicini la diffusione è assicurata già da qualche anno da "Viva Italia channel", sul canale 879 della piattaforma Sky.
Per  vedere la piantina della distribuzione tv: http://www.millevoci.it/Link/PIANTINA%20TV.pdf

                   
Anche alcune radio "gemelle" delle emittenti tv trasmettono MilleVoci ma non solo quelle.
Alcune sono in altri continenti, come Radio Italia 531 che è ad Adelaide in Australia, e poi c’è radio ICN che è negli USA, a New York.  Queste ultime oltre che in FM ed AM sono anche in web dove si può trovare anche il canale tv “MilleVoci”, partner di YouTube ma anche tante altre radio web. Insomma… MilleVoci è ormai divenuta mondiale.
                         
                                                          https://www.youtube.com/watch?v=EbHfJOdFaj4
Al momento in cui stiamo scrivendo abbiamo potuto rilevare quasi 10.000.000 di visite e circa 8.000 iscrizioni. Dati questi che aumentano visibilmente, in modo costante. Bel successo, non c'è che dire!

Molto bene! Significa che un artista che appaia nel programma di Gianni Turco è visto, con una sola esibizione canora, molte volte nel mondo. Senza contare le repliche che le vengono programmate dalle emittenti televisive regionali che le propongono in effetti per tutta la durata dell'anno. Naturalmente nel canale che trovate in You Tube sono sempre disponibili.












                            

Photos of the week ending December 28, 2017 | CarloMaria Grassi

Photos of the week ending December 28, 2017

Success Makers | OPEN Forum | CarloMaria Grassi

Success Makers | OPEN Forum

Don't Miss These 10 New Art and Design Exhibits Opening This Winter | Smithsonian | CarloMaria Grassi

Don't Miss These 10 New Art and Design Exhibits Opening This Winter | Travel | Smithsonian

The Best Travel Photographs of 2017 | CarloMaria Grassi

The Best Travel Photographs of 2017

The Best Countries for Solo Travelers | Travel + Leisure | CarloMaria Grassi

The Best Countries for Solo Travelers | Travel + Leisure

venerdì, dicembre 29, 2017

Les gares veulent devenir des espaces à vivre | CarloMaria Grassi

Les gares veulent devenir des espaces à vivre

Gualtiero Marchesi figlie: «In casa a cucinare era solo la mamma: lei la sua musa» - CarloMaria Grassi

Gualtiero Marchesi figlie: «In casa a cucinare era solo la mamma: lei la sua musa» - Cucina Corriere.it

Natale 2017 fashion: le vetrine Harrods firmate Dolce & Gabbana

Author: Emanuela Longo
Photo: https://fashioniamoci.it

C’è già aria di vacanze natalizie e della magica atmosfera delle feste che si accingono a chiudere il 2017.
E così le vetrine di Natale iniziano già a puntare in tutto il mondo. Ma quali sono le più belle e modaiole dell’anno?

Sicuramente quelle di Harrods che, per l’occasione, saranno sempre più esclusive ma soprattutto “italiane”.

Il merito sarà tutto del duo di stilisti Dolce & Gabbana che ha deciso di metterci lo zampino rendendo ancora più scintillanti i grandi magazzini di Londra, nel periodo dal 2 novembre al 28 dicembre 2017.

Per il Natale 2017, dunque...

Clicca qui per leggere tutto l'articolo
.

CEO Interview: Veteran Hotelier Stephen Brandman on Reinventing Lifestyle Hotel Management – CarloMaria Grassi

CEO Interview: Veteran Hotelier Stephen Brandman on Reinventing Lifestyle Hotel Management – Skift

Did the Election Change Our Relationships? | Politics & Power | CarloMaria Grassi

Did the Election Change Our Relationships? | Politics & Power | OZY

« Moonlight », « Twin Peaks : The Return », « Detroit »… nos films coup de cœur de 2017 | CarloMaria Grassi

« Moonlight », « Twin Peaks : The Return », « Detroit »… nos films coup de cœur de 2017

« Moonlight », « Twin Peaks : The Return », « Detroit »… nos films coup de cœur de 2017 | CarloMaria Grassi

« Moonlight », « Twin Peaks : The Return », « Detroit »… nos films coup de cœur de 2017

Salvini: “Positivo il vertice con Berlusconi e Meloni”

Photo: www.quotidiano.net

“Abbiamo stabilito con Matteo Salvini e oggi dovrei avere l’accordo con Meloni di insediare la settimana prossima il tavolo per mettere il sì definitivo sul nostro programma”.

L’annuncio arriva proprio dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, che durante un’intervista a “Mattino 5” ha chiamato in causa gli altri due leader di centrodestra facendo sperare in un disgelo...

Clicca qui per leggere tutto l'articolo
.

La signora di classe non è ....

La signora di classe non è ....

Gucci Also Says Stop To Fur from 2018: A Turning Point in the Fashion World

Author: Emanuela Longo
Photo: https://www.greenme.it

Like Stella McCartney and other famous colleagues of hers such as Calvin Klein, Armani, Tommy Hilfiger, Ralph Lauren, Zara and Hugo Boss, Gucci also makes the fundamental decision: stop to fur.

If some people were still believing that fur was trendy, the decision made by the famous fashion brand is going to change their minds...

Read More...
.

Why Airplane Windows Don't Line Up with the Seats | CarloMaria Grassi

Why Airplane Windows Don't Line Up with the Seats | Travel + Leisure

The Luxurious Beach Resort In Southern Asia – CarloMaria Grassi

The Luxurious Beach Resort In Southern Asia – TheTopTier

Dai robot alla blockchain megatrend 2018 del travel | CarloMaria Grassi

Dai robot alla blockchain megatrend 2018 del travel | www.lagenziadiviaggi.it

The World Is Flat. Insurance Is Round | Lemonade Blog | CarloMaria Grassi

The World Is Flat. Insurance Is Round | Lemonade Blog

How the letters of the alphabet got their names - CarloMaria Grassi

How the letters of the alphabet got their names - The Economist explains

giovedì, dicembre 28, 2017

Cobat, Giancarlo Morandi: siamo preparati al boom dell’eMobility

Come funzione il sistema italiano per la gestione del fine vita di pile, accumulatori, RAEE e moduli fotovoltaici? Lo scopriamo con un viaggio a 360° nel mondo COBAT, il Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo, guidati dal suo Presidente, Giancarlo Morandi. L'intervista di Mauro Spagnolo, direttore di Rinnovabili.it

Intervista Giancarlo Morandi (Rinnovabili.it)

Presidente, il Consorzio che lei rappresenta ha un'attività particolarmente differenziata. Esattamente in quali settori operate?
Ormai il Cobat ha scelto di essere, nell'ambito dell'economia circolare, un attore a tutto campo. Noi riteniamo importante applicare integralmente il paradigma di questo nuovo approccio al sistema produttivo e quindi vorremmo potenzialmente trattare tutti i materiali che arrivano a fine vita utile recuperando le materie prime di cui sono costituiti o, addirittura, avviandoli a nuova vita per un riuso. In altre parole: attualmente il Cobat non si pone limiti merceologici. E questo anche perché la tipologia di prodotti che, obbligatoriamente, debbono essere riciclati è in continua implementazione. Ad esempio, il primo gennaio 2018 aumenterà ulteriormente l'elenco di categorie merceologiche che obbligatoriamente necessitano di essere raccolte e riciclate, e non sarà l'ultimo passaggio: la Comunità Europea integra periodicamente l'elenco, e l'Italia si adegua.

Di quali prodotti maggiormente vi occupate?
Il Consorzio, tradizionalmente, raccoglie e avvia al riciclo ogni tipo di accumulatore elettrico, dalle batterie al nichel-cadmio a quelle al litio, oltre a tutti i tipi di accumulatori da noi denominati "pile", cioè quelle dell'uso domestico e delle piccole apparecchiature. Oltre a questa famiglia di accumulatori, ci occupiamo di tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche domestiche, dall'asciugacapelli al frullatore, dal televisore al frigorifero e al computer. All'interno di questi prodotti vi sono materie prime importanti e costose, come l'oro, l'argento e il rame che, se vengono recuperate, possono essere di nuovo avviate sul mercato.

Nel 2018 si concluderà il progetto che avete commissionato al CNR, con il coordinamento del Politecnico di Milano, per la realizzazione di un impianto pilota con il quale sperimentare tecnologie di ultima generazione per il trattamento, ed il recupero, di accumulatori al litio. Di cosa si tratta?
Mentre per le batterie al piombo, nonostante siano state progettate 150 anni fa, è stato sempre possibile recuperare il piombo, la plastica e l'acido solforico, nelle batterie al litio, ancor oggi e a livello mondiale, non esiste una tecnologia matura e testata su scala industriale che consenta il recupero del prezioso elemento presente nell'accumulatore. Fino ad oggi le piccole batterie al litio che si recuperano dalle nostre apparecchiature elettroniche vengono portate in due grandi impianti in Francia e in Belgio dove vengono bruciate nei forni.

Noi stiamo studiando, insieme al CNR, un sistema per riuscire a recuperare il litio all'interno della batteria oltre, naturalmente, a tutti gli altri componenti. Siamo al secondo anno di attività e prevediamo, entro il 2018, di realizzare un impianto pilota per testare la nuova tecnologia per il recupero del litio e di altri materiali tra i quali anche il costosissimo cobalto. In particolare il recupero del litio assume una grande importanza in quanto si prevede un'esplosione di questa tipologia di batterie con lo sviluppo del mercato dei veicoli elettrici. L'attuale produzione di litio nel mondo difficilmente riuscirà a far fronte, a lungo, al suo fabbisogno per cui è indispensabile trovare il modo di recuperarlo.

A proposito delle auto elettriche. Energy storage è un altro vostro progetto che mira a sviluppare la fattibilità del riutilizzo degli accumulatori delle auto elettriche per sistemi di accumulo stazionario. E' davvero possibile immaginare che una batteria da un'autovettura vada a finire in una centrale di accumulo?
Si tratta di una intuizione che abbiamo condiviso con Enel e Class Onlus per garantire agli automobilisti, che desidereranno acquistare un'auto elettrica, il riutilizzo della loro batteria. Debbo premettere che parliamo di batterie non giunte a fine vita, bensì quelle che hanno perso la potenza necessaria allo spunto richiesto per una autovettura, e che al contempo sono ancora in grado di funzionare per accumulare energia elettrica. Il progetto prevede un sistema di raccolta di queste batterie, di ricondizionamento e di inserimento in impianti ENEL di stoccaggio.

Intervista integrale suRinnovabili.it


Mail priva di virus. www.avast.com

At Six Stockholm transforms historic bank into luxury hotel - CarloMaria Grassi

At Six Stockholm transforms historic bank into luxury hotel - TOPHOTELNEWS TOPHOTELNEWS

BBC - Culture - Are floating homes the next frontier for urban design? | CarloMaria Grassi

BBC - Culture - Are floating homes the next frontier for urban design?

30 Ideas for Teaching Writing - National Writing Project - CarloMaria Grassi

30 Ideas for Teaching Writing - National Writing Project

Ilva e Tap, perché i manager stanno con Calenda - CarloMaria Grassi

Ilva e Tap, perché i manager stanno con Calenda - Formiche.net

La missione italiana in Niger? Una decisione coraggiosa. Parola del generale Cabigiosu - CarloMaria Grassi

La missione italiana in Niger? Una decisione coraggiosa. Parola del generale Cabigiosu - Formiche.net

First Build A Brand. Then You're In Business | CarloMaria Grassi

First Build A Brand. Then You're In Business.

First Build A Brand. Then You're In Business | CarloMaria Grassi

First Build A Brand. Then You're In Business.

WTF is Blockchain?! Inside the Most Disruptive Tech Since the Internet | CarloMaria Grassi

WTF is Blockchain?! Inside the Most Disruptive Tech Since the Internet | Fast Forward | OZY
MilleVoci, in preparazione la 14ma edizione.

Gianni Turco è più agguerrito che mai!

Lavora alla la preparazione della nota kermesse musicale che vede in campo artisti  di chiara fama internazionale ma anche tanti emergenti non solo italiani in cerca di notorietà. In questo articolo si parla anche di tecnica: girare in 4K, vale la pena?

Come ogni anno, ormai da ben 14 lustri,
senza contare due antiche edizioni del
primo format "Antonelli and friends", che diede inizio alla lunga serie di produzioni televisive del filone “MilleVoci”, anche la prossima edizione di MilleVoci, il format più noto tra quelli trasmessi dalle emitenti televisve private (ed anche il più seguito dal pubblico) sarà distribuito agli editori tv che lo richiederanno (ma solo dopo valutazione della loro programazione.

E come ogni anno Gianni  Turco riserva delle novità. Prima facciamo una breve ed utile parentesi tecnica, importante soprattutto per i consumatori: il pubblico.
Recentemente il suo fornitore gli ha proposto di rinnovare la parte video della regia,
 ma lui  non vuole assolutamente saperne.
Dice, e secondo noi ha ragione, che anche se le sue telecamere sono maggiorenni, con età avanzata da aver maturato la pensione ancora funzionano perfettamente
grazie all’assistenza tecnica di Claudio Cioffi, un mago, sopratutto paziente.

"
"Sarebbe idiozia sostituire le telecamere
analogiche con altre  magari HD o più definite perché i tempi non sono ancora
maturi, almeno qui in Italia, dove quasi
tutte le emittenti televisive private,anche nazionali,  irradiano il segale ancora in 4:3 (schermo quadrato).
Avviene quindi che i moderni ricevitori tv convertono le immagini da 4:3 a 16:9, automaticamente,schemo rettangolare.
Ed il risultato è ovvio: la geometria del contenuto (le immagini) è allungata in orizzontale, tutti gonfi quindi. Che pena!"

La banda passante, con l'avvento del sistema digitale è stata suddivisa in più canali.
Quindi, pur trasmettendo un segnale che è sicuramente più pulito di quello analogico e meglio definito, la banda di ogni canale, essendo mediamente di 1/6 più piccola (scelta dell’editore), degrada moltissimo la qualità.

Questo significa che se registrassi “MilleVoci” con delle telecamere ad alta definizione (HD) o addirittura in qualità 4k, le immagini sarebbero fatte passare in un’ampiezza molto stretta. 
Mi chiede Il risultato che è intuibile perfino da mia nonna nata nel 1880?
Fate caso, a volte vediamo i pixel, quei quadratini che formano le immagini.

Per della immagini gradevoli la banda passante minima del canale deve essere di almeno 3 Mbit ma commercialmente non conviene, meglio tre canali in quello spazio, a dispetto del telespettatore. E così le televendite si moltiplicano (!!!).
E’ necessario campare, ma offrire alla gente una schifezza non è rispettoso. 
Solo Rai e Mediaset hanno bande larghe ma ad oggi non tutto ciò che viene trasmesso è HD come dovrebbe essere per santificare il loghetto che si legge in alto: Rai HD. 
Allora chiedo perché comprare televisori ad HD o addirittura 4k. Per vedere un segnale tv peggiore del vecchio analogico? Denaro sprecato! 
Insomma, tecnicamente avanzando… si è tornati indietro. Il segnale di un vecchio  "VHS" è migliore di almeno il triplo. E allora… macché HD o 4K !"

Con un semplice stratagemma tecnico Gianni Turco converte le riprese da 4:3 in 16:9 e mantenendo ottima la qualità, anche se si perde un pochino il dettaglio e tutto va bene.
Chiusa la parentesi tecnica, possiamo tonare al programma.

Durante l’autunno Gianni ha prodotto e diretto tre lavori televisivi. In ordine sono stati: “MilleVoci napoletane”, seconda edizione d'una bella kermesse canora di
solo canzoni partenopee.
Divisa in tre puntate da circa 90 minuti e condotte da Gabriele Marconi e Grazia Guerra, sono state eseguite le più belle melodie del passato, quelle indimenticabili che tutto il mondo canta.

Tra gli ospiti: Mario Maglione, i Milk and coffee, Daphne Barillaro, Gianni Davoli, Daniela Minniti, Lorenza Bettarelli, Riccardo Antonelli, Rita Rondinella, I vicolo spiox, Bruno Filippini, Gianni Drudi, Stefania Cento. Di napoletani che vivono in quella città c'era solo Mario Maglione, l'unico presente tra quelli invitati perché che non chiese il rimborso spese. 


Tra gli ospiti: Mario Maglione, i Milk and coffee, Daphne Barillaro, Gianni Davoli, Daniela Minniti, Lorenza Bettarelli, Riccardo Antonelli, Rita Rondinella, I vicolo spiox, Bruno Filippini, Gianni Drudi, Stefania Cento. Osserviamo che tra gli artisati di origine napoletana che vivono in quella città vi era solo Mario Maglione, l'unico tra quelli invitati. Turco ci spiega il motivo: "Perché non chiese il rimborso spese". "MilleVoci" - chiarisce Turco - è un format senza alcun interesse lucroso, fatto per la mia grande passione di fare televisione. Le puntate dedicate, come nel caso di "MilleVoci napoletane", sono realizzate soprattutto per promozionare quel genere ma se gli artisti interessati che, con quelle musiche ci campano, mi chiedono un contributo o anche il solo rimborso spese, allora no hanno capito niente o sono dei menefreghisti. Allora possono restare comodamente a casa o andare a passeggiare nei giardinetti col cagnolino." 
Il fondale rappresentava la meravigliosa Galleria Umberto I di Napoli, luogo dove si riunivano gli artisti campani per organizzare i loro lavori (foto).


Il secondo spettacolo autunnale è stato "Daphne Barillaro and friends". Novanta minuti durante i quali la brava cantante si è raccontata e nel mentre lo faceva ha ospitato i suoi friends: Claudio Natili (autore di testi e musiche) la compagnia teatrale di Fonte Nuova, Eduardo Guarnera, Riccado antonelli, Lorenza Bettarelli, il suo papà che non è un cantante ma con lei ha seguito da professionista la famosa "My way" e per ultima è apparsa l'ospite d'eccezione, la figlia Ester D'Annunzio, appena 13 anni, ed in coppia hanno eseguito magistralmente il celbrebe brano "I migliori anni".


L'altro show è stato per beneficenza: ”MilleVoci sotto l’albero per un sorriso”, condotto dai "Milk and coffee", quelli originali che parteciparono a San Remo e fanno tournè.

Gli impostori che avevano utilizzato abusivamente ed impropriamente quel nome d'arte fino a circa un anno fa, sono stati miseramente sconfitti recentemente in tribunale da Morena Rosini e Daniel Faro, con piena soddisfazione anche di Gianni Turco che nell'edizione 2016 di MilleVoci, avendo invitato Morena ed il suo gruppo, "l'altro", il provolone, gli fece arrivare una diffida da parte del suo produttore (dei falsi Milk). Ma Turco non si scompose, si fece una sana risata e diede il giusto spazio a Danel e Morena poi riconosciuti unici a poter legalmente detenere quel nome.

         Il gruppo dei "Milk and coffee". 


In quanto all’edizione di MilleVoci 2018, che è la quattordicesima, subirà dei cambiamenti sostanziali, a cominciare dai conduttori. Due di loro saranno “new entry”: Gabriele Marconi, celebre imitatore-attore e Morena Rosini dei “Milk and coffee”. Morena ha già avuto esperienza di conduttrice in programmi Rai.

Farà parte del cast anche Anthony Pasquale di ICN radio, la più nota tra quelle italo-americane della “grande mela”. Siederà alla sua postazione per interviste live con gli artisti.
                                                                              
"Nessun’altra anticipazione da fare fino a quando tutto sia definitivamente deciso, solo per scaramanzia",  prosegue Gianni Turco, "a volte i pezzi si perdono per strada; la cosa ci è già fortunatamente capitata e devo dire che non vale la pena sostituirli."

La diffusione televisiva da quest’anno sarà molto più intensa, più che triplicata
Fin’ora MilleVoci era diffusa da circa 240 emittenti tv tra interregionali, regionali, provinciali e locali. Ora tutto cambia. In prima battuta MilleVoci sarà diffusa come sempre dalle emittenti regionali e locali mentre in autunno, con l’inizio della nuova stagione televisiva, sarà messo in onda, in prima serata, su un canale a copertura nazionale, probabilmente Canale Italia, ma vi terreo informati.

A livello europeo e Paesi vicini la diffusione di MilleVoci è assicurata già da qualche anno da "Viva Italia channel", sul canale 879 della piattaforma Sky.

Naturalmente anche alcune radio "gemelle" delle emittenti tv trasmettono MilleVoci ma non solo quelle. Alcune sono in altri continenti, come Radio Italia 531 che è ad Adelaide in Australia, e poi radio ICN che è negli USA, a New York. 
Queste ultime sono anche in web eove si può trovare anche il canale “MilleVoci”, partner di YouTube ma anche tante radio web. Insomma… MilleVoci è mondiale.

https://www.youtube.com/watch?v=EbHfJOdFaj4Nel momento in cui stiamo scrivendo abbiamo potuto rilevare circa 10.000.000 di visite e quasi 8.000 iscrizioni. Dati questi che aumentano visibilmente, in modo costante, bel successo, non c'è che dire!
Molto bene! Significa che un artista che appare nel programma è ascoltato, con una sola canzone, moltissime volte nel mondo. Senza contare le repliche che le vengono programmate dalle emittenti televisive regionali che le propongono in effetti per tutta la durata dell'anno. Natu-ralmente nel canale che trovate in You         Tube sono sempre disponibili al mondo.




Per quanto riguarda la scenografia si prevede un cambiamento, si vedrà.

Concludiamo ricordando che gli artisti emergenti  che  voles-sero partecipare al format per un'efficace e durevole promo-zione possono inviare, durante tutto l’anno, i provini in mp3, e due fotografie con un breve curriculum artistico a:
casting@millevoci.it  
oppure a:
cast.millevoci@gmail.com 
Per saperne di più invitiamo a visitare i siti www.millevoci.it o
www.millevoci.eu
Buona musica!

MilleVoci, la tua televAsione.

mercoledì, dicembre 27, 2017

The Great Gatsby, il Capodanno 2018 di Just Cavalli Milano


The Great Gatsby, il Capodanno 2018 di Just Cavalli Milano

 Just Cavalli Milano festeggia il Capodanno 2018 con un lussuoso party dedicato al Grande Gatsby con ospiti e dress code molto elegante, gadget offerti dal locale su ogni posto a sedere della cena e hostess che distribuiranno gadget anche durante il dopocena. Dalle 19:30 red carpet e foto di rito per tutti per ricordare una serata di grande effetto. Dalle 20:30 gala dinner con musica dal vivo. Dalle 23:30 Club party. Alle 24 è previsto uno scenografico spettacolo di fuochi d'artificio e si prosegue con balli sfrenati sino all'alba. 

Reservations +3902311817 or info@justcavallimilano.com

Evento Facebook

Ticket Online
 
PRESS OFFICE FRANCESCA LOVATELLI CAETANI francesca.lovatellic@me.com


/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Red Line (Petra Beat Records) fa ballare Amore, festival elettronico di Capodanno 2018 a Roma

Red Line (Petra Beat Records) fa ballare Amore, festival elettronico di Capodanno 2018 a Roma 

Qualche ora fa il giovane Red Line ha pubblicato il suo primo album, "Upside Down" su Petra Beat Records, label italiana molto attenta a scovare nuovi talenti… e subito per questo artista arriva una notizia bomba: Il 31/12/17 Red Line è in console al  festival elettronico di Capodanno 2018 a Roma, a Cinecittà. Sarà quindi tra gli artisti di un evento che tra i suoi protagonisti conta miti elettronici come Danny Tenaglia, Tony Humphries e Derrick May

Dopo tanti singoli e diversi EP, l'italiana Petra Beat Records pubblica per la prima volta un intero album. E' un traguardo importante, per questa label specializzata in musica elettronica e pure per Red Line, il giovane artista che l'ha prodotto. "Upside Down" è un viaggio musicale che passando dalle 130 alle 132 battute al minuto fa muovere a tempo dando energia. E non solo. A volte il ritmo si ferma e chi balla o semplicemente ascolta può ha la possibilità di godersi un sound davvero particolare... Red Line si chiama Pasquale Napolitano, è originario di Pomigliano D'arco (NA) dove è nato nel 1997. E' già piuttosto attivo anche con i suoi dj set. Tra gli altri ha diviso il mixer con Stefano Noferini, Dave Clarke, Deborah de Luca, Fatima Hajji e tanti altri dj di riferimento.

Red Line - Upside Down,  (Petra Beat Records) PBR014

Petra Beat Records

Red Line




/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


6/1/18 Gigi D'Agostino @ Nikita #Costez - Telgate (BG)

6/1/18 Gigi D'Agostino @ Nikita #Costez - Telgate (BG)

Gigi D'Agostino è tra i dj italiani più importanti di sempre, un simbolo delle sonorità anni '90 che oggi come ieri fa emozionare con i suoi dj set. Sabato 6 gennaio 2018 2017 l'artista fa ballare, cantare ed emozione il Nikita #Costez di Telgate (BG). E' un evento già molto atteso. Con quasi 2 milioni e 700mila fan su Facebook, Gigi D'Agostino è un vero mito del mixer. Anzi, molti lo chiamano maestro. Il suo nome, insomma, è sinonimo di divertimento, elettronica e groove. Ovviamente, in console, ripropone il suo sound traversale e i suoi grandi successi, tra cui spicca l'eterna "L'amour Toujours". Ma la sfilza di hit prodotte da Gigi D'Agostino è lunga e conta capolavori del ritmo e/o della melodia come "Another Way", "Elisir", "The Riddle", "La Passion", "Coca & Avana", "Bla Bla Bla", "Cuba Libre", "Tecno Fes"... E' musica perfetta per far saltare e pure emozionare il pubblico del Nikita #Costez di Telgate (BG), uno spazio in forte crescita dal punto di vista dei numeri e della qualità degli eventi proposti. 

Orari e prezzi nell'evento Facebook: 6/1/18 Gigi D'Agostino @ Nikita #Costez - Telgate (BG)

#Costez
 info e prenotazioni: 3335227902

Nikita #Costez - Grumello del Monte / Telgate (BG) (DISCO)
via dei Morenghi 2 Grumello del Monte (BG) 
A4: Grumello Telgate (il locale è ben visibile dell'autostrada, di fronte al centro commerciale Conad)


/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Made Club Como: 29/12 It's Show Time, 31/12 Capodanno Sul Lago e tre eventi già programmati per gennaio 2018

Made Club Como: 29/12 It's Show Time, 31/12 Capodanno Sul Lago e tre eventi già programmati per gennaio 2018

A fine dicembre 2017 gli eventi che fanno scatenare sono due: il 29 dicembre va in scena l'evento It's Show Time. E' l'occasione giusta per aspettare Capodanno 2017 nel modo giusto, ovvero con stile e in mezzo agli amici. A cena prende vita l'evento Cenando & Ballando, dopo cena si continua a ballare  con Cucky (dj) ed Icio (voce), una coppia super scatenata.

E che succede per Capodanno 2018. Il club propone un evento tutto da vivere a chi ha voglia di passare l'ultima notte dell'anno con gli amici, scatenandosi già a cena e poi sul dancefloor con il party Cenando & Ballando. In console ci sono come il 29/12 Icio e Cucky. Insieme faranno ballare e cantare chiunque: a cena proporranno la migliore musica italiana di tutti i tempi, più tardi il sound sarà decisamente internazionale ma altrettanto coinvolgente. Detto in due parole molto efficaci: greatest hits & happy music.

Le formule per partecipare ad un evento già molto atteso sono molte: chi lo desidera può vivere il Grand Cenone di Capodanno con formula All Inclusive e ballare poi fino al mattino (€ 90,00, prenotazione obbligatoria). Chi desidera arrivare dopo cena e vivere il momento del brindisi al Made può farlo (€ 30.00, con spumante e un drink). C'è anche la possibilità di accedere al locale dopo mezzanotte (€ 20.00 con un drink).

Made Club ha poi pensato a chi vuol rilassarsi completamente oppure passare, oltre alla notte di Capodanno, qualche giorno di vacanza sul Lago di Como. Insieme allo staff di Hotel Cruise ha creato Platinum, una vera vacanza all inclusive. Platinum costa 150,00 euro a persona e aggiunge al Gran Cenone con party al Made Club una notte in camera doppia all'Hotel Cruise. Sono incluse anche una bottiglia di spumante in camera, colazione a buffet dalle 7 e 30 alle 11.30, la possibilità di tenere la camera fino alle 14.00 dell'1 gennaio 2017, parcheggio, wi-fi gratuito e navetta A/R tra Made e Hotel Cruise (in orari prestabiliti, su prenotazione). Chi lo desidera può aggiungere  una notte extra a quella del 31 dicembre, godendosi Como ed il Lago anche la notte del 30 dicembre 2016 oppure quella dell'1 gennaio 2017 con uno sconto del 15%. Per prenotare Platinum si contatta direttamente Hotel Cruise.

Già programmati 3 eventi per gennaio 2018: Il 5/1/18 il party è Aspettando la Befana, Il 13/1 c'è un party chiamato Capodanno Russo. Infine il 27/1 la festa è: Lazza & Amil Leonardo Live Show.

Evento Facebook Capodanno 2018

Made Club Como
Via S. Abbondio, 7 - Como (Italia)
+39 031 268356 +3938008071  +39 338 7092147

Hotel Cruise - Lago di Como
Via Giosuè Carducci, 3 - 22070 Montano Lucino (Como) - Italy 
+39 031478301 www.hotelcruise.it/



/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///