domenica, luglio 22, 2018

I finalisti di "Voci per la libertà" Una canzone per Amnesty, a cura di Amnesty Int. Italia


Dopo le semifinali di Voci per la libertà, svoltesi giovedì, venerdì e sabato 19/21 luglio 2018, ecco la rosa dei 5 artisti/complessi che si esibiranno per contendersi la vittoria finale questa sera, 22 luglio, nella splendida cornice dell'Arena del Palazzo Congressi di Piazzale Europa di Rosolina Mare (RO) che da 8 anni ospita la fase finale del contest in una kermesse di 4 giorni:

Ruggero Danilo

La Malaleche

Pupi di Surfano

Eleonora Betti

Mujeres Creando

Un applauso a tutti gli 8 semifinalisti, selezionati tra 128 iscritti. E un "evviva il lupo" per i finalisti in gara e periscano i bracconieri!

Qui di seguito, alcune foto di alcuni tra i migliori artisti musicisti, cantanti e compositori intervenuti alla rassegna musicale che premia la migliore canzone in difesa dei diritti umani.

Grazie a tutti per la partecipazione e, se avete occasione di essere in Veneto questa sera dalle 21 in poi non perdetevi la serata finale!
White Angel

Brunori SAS,vincitore premio VxL, sezione big, ph. WhiteANGEL

da sx a dx, Igea, Assia (cantante) e Giordana della band Mujeres Creando

le Mujeres Creando (Napoli) vengono insignite del premio Web di Amnesty Int.Italia (21.07.2018, ph. WhiteANGEL)

Giovanni Stefani (VxF consegna la targa premio Web Amnesty Int. alle Mujeres Creando (ph. WhiteANGEL)

da sx: Claudia (bassista), Assia (cantante) e Igea (violinista) della band napoletana Mujeres Creando (ph. WhiteANGEL)

Enrico Ruggeri durante il concerto per VxL (Voci per la Libertà) a Rosolina Mare il 21.07.18, ph. courtesy WhiteANGEL)

Eleonora Betti (Arezzo) al pianoforte canta il suo brano "Libera" (ph. courtesy WhiteANGEL)

Danilo Ruggero da Pantelleria con “Agghiri ddrà” (folk / canzone d'autore) Ph. WhiteANGEL)

Savino di Rai 1 e Radio Rai 2, presentatore della Kermesse V

I Pupi di Surfaro alle prese con il loro brano di "nu kombat folk" intitolato "Gnanzou" (ph. courtesy WhiteANGEL)

Totò (Salvatore Nocera) de' "I Pupi di Surfaro" con la canzone in idioma siciliano "Gnanzou". Ph. courtesy WhiteANGEL

Posta un commento