martedì, gennaio 24, 2017

28/1 Sasha Carassi @ Bolgia Bergamo - Free Pass

28/1 Sasha Carassi @ Bolgia Bergamo - Free Pass

Sabato 28 gennaio al Bolgia di Bergamo prende vita il quarto capitolo di Free Pass, la one night che il club dedica alle nuove tendenze musicali ed ai più interessanti artisti del panorama nazionale. In console, dopo Luca Agnelli e Fabrizio Maurizi e Markantonio, questa volta per quarto capitolo della serie Free Pass arriva Sasha Carassi. Il suo è un nome che si sente sempre più spesso nell'universo del clubbing elettronico internazionale. Nato nel 1977, ha iniziato a mixare innamorandosi della musica house e si è affermato pubblicato tracce techno su Drumcode, la super label di Adam Beyer. Nel 2009 ha lanciato la sua Phobiq Recordings, specchio di ciò che Sasha è musicalmente e continua a collezionare vinili anni '80. Subito dopo la performance al Bolgia, Carassi fa ballare l'Up & Down di Barcellona, il Blend Steam di Atene, l'Egg di Londra ed infiniti altri club e festival.  La formula del party Free Pass al Bolgia il 28 gennaio 2017 con Sasha Carassi è semplice: zero costi d'ingresso, zero liste, zero pensieri, solo grande musica… (Ingresso libero senza obbligo di consumazione entro le 00:30, dopo le 00:30 ingresso 10€ con consumazione compresa)

Evento Facebook

Bolgia
Via Vaccarezza 8 Osio Sopra (Bergamo)
A4 Milano Venezia uscita Dalmine (venti minuti circa da Milano)
In treno: Stazione Verdello - Dalmine (disponibile navetta per il Bolgia al costo di 2€ a/r per persona)





/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Modus DJ mixa 50 canzoni in 271 secondi

Modus DJ mixa 50 canzoni in 271 secondi


In una performance del 2013 disponibile su YouTube (https://youtu.be/SFxnbwSfXNM), l'italiano Modus DJ aveva mixato 50 brani in 5 minuti. A gennaio 2017 è tornato in console, sempre su YouTube (https://youtu.be/7Y7H4LsRGIg), facendo ancora meglio: questa volta 50 canzoni le ha mixate in 4 minuti e mezzo circa, ovvero 271 secondi. Il bello è che questo record degno del Guinness dei Primati dei dj è soprattutto un piacevole e velocissimo viaggio musicale pieno di energia, anzi una sorta di estratto delle canzoni e delle tracce più energiche degli ultimi anni per quel riguarda la musica da ballo. Da Calvin Harris a Caparezza (pugliese come Modus), da Cristian Marchi ai VINAI, da Avicii ai Deepswing… è praticamente impossibile non saltare o almeno muoversi a tempo col sorriso. Tutta la tracklist è disponibile nella descrizione del video su YouTube, così chi ha disposizione una console Pioneer di ultima generazione (e qualche anno di tempo per prepararsi tecnicamente) può provare ad emulare Modus. "Oggi la tecnologia aiuta moltissimo noi dj, ma credo che avere una buona tecnica in console sia ancora essenziale", spiega Modus DJ. "Per questo continuo sempre a studiare, cercando di migliorare ogni passaggio, dal punto di vista tecnico ma soprattutto musicale. Il mio nuovo record è soprattutto un messaggio in questo senso: noi dj dobbiamo continuare a stupire, sennò il gioco non è divertente". Modus ha senz'altro un profilo musicale eclettico: fa ballare sia grandi club sia location esclusive. Ad esempio, col suo sound sonorizza gli aperitivi del Principe di Savoia (ogni martedì, mercoledì ed un venerdì al mese) e quelli di Diana Sheraton Majestic (ogni giovedì). Inoltre è spesso guest in locali di riferimento in giro per il mondo (Just Cavalli Milano, Cleverander e C-Level a Miami Beach, Celebrità a Novara…). 


Modus dj mixa 50 canzoni in 271 secondi
 

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Susanna Lemma racconta la “generazione millennials” nel libro GIOVENTU’ SALVATA


Nel libro inchiesta "GIOVENTU' SALVATA" della giornalista Susanna Lemma il racconto di una "generazione millennials" capace di andare controcorrente: studenti che partono per le periferie del mondo, lontani da quella che papa Francesco definisce la "divano-felicità" per compiere un vero e proprio "Erasmus della Fede"

Gioventù salvata di Susanna Lemma

Un libro sulla cosiddetta "generazione millennials", quella dei ragazzi dai 15 ai 34 anni, che racconta lo spaccato interiore di una generazione sorprendente, capace di sconvolgere pregiudizi e certezze, fino a cambiare le previsioni di un risultato elettorale o di uno studio di marketing, senza fare molto rumore e con il rischio di non essere compresa fino in fondo: è il lavoro che Susanna Lemma, giornalista e studiosa del mondo giovanile, ha svolto con rigore per raccontare, senza giudizi (e senza pregiudizi), una esperienza di giovani controcorrente, i loro sogni e le loro paure.

In questo libro – pubblicato alla vigilia del sinodo dei giovani – Susanna Lemma ha passato in rassegna i fatti di cronaca più recenti che coinvolgono ragazzi e ragazze, ha studiato le statistiche che li descrivono, ma soprattutto ha raccolto le testimonianze dirette di un gruppo di giovani studenti della Pontificia Università Lateranense, che hanno deciso di lasciare la "comfort zone" alla ricerca della loro motivazione di vita. Studenti che hanno partecipato ad un vero e proprio "Erasmus della fede" per fare un viaggio lontano dalla loro casa, dalla loro quotidianità, per raggiungere Paesi e luoghi lontanissimi, per sperimentare nel disagio materiale quello esistenziale, nella sofferenza e nella vicinanza agli ultimi, la profondità della loro dimensione spirituale: quella spiritualità che sembra essere il tabù di una generazione cresciuta all'ombra del relativismo ed in una società che vuole vivere come se Dio non esistesse.

Il volume è arricchito dalla prefazione di Ernesto Olivero, esperto conoscitore dei giovani, fondatore del Sermig di Torino, che scrive:

"sento nel profondo che i giovani nelle nostre società sono davvero i più poveri tra i poveri, messi in un angolo, chiamati in causa solo come fette di mercato o quando sbagliano. Ma i giovani meritano molto di più! Chiedono credibilità e verità, vogliono sapere se l'adulto che hanno davanti dice davvero le cose in cui crede o se vende fumo. Chiedono un mondo più giusto, ma molto spesso non hanno il coraggio di costruirlo, sono i primi a non crederci, a condannarsi a una vita vuota, a vivacchiare (…) a loro dico sempre: il mondo è ancora nelle nostre mani, ma per cambiarlo serve un tale amore, una tale passione, da far venire a tutti il desiderio di alzarsi".

Per il direttore della Pastorale Universitaria della Pontificia Università Lateranense don Mirko Integlia "il libro di Susanna Lemma coglie qualcosa che forse non è ancora chiaro a molti adulti. Sessant'anni dopo il film di James Dean che riproduceva il modello di una giovinezza bruciata da chi non riesce a viverla con serenità e la avvelena con esperienze distruttive, oggi si fa strada – quasi a sorpresa – un modello di gioventù che cerca le radici del proprio essere e le ragioni del vivere, con il metodo della gratuità, della solidarietà e dell'amore. Da "gioventù bruciata" a "gioventù salvata"!"

"Gioventù salvata" di Susanna Lemma, Edizioni Lup, Roma, 2016.

Susanna Lemma, 32 anni, è laureata in Giurisprudenza alla Università Luiss Guido Carli di Roma. Ha conseguito il Master in Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia. È giornalista professionista dal 2011. Ha lavorato al Giornale Radio Rai ed attualmente è redattrice del Tg1. Collabora con l'Università Pontificia Lateranense. Con la LUP ha già pubblicato "Luce della Fede", una conversazione con il Rettore Mons. Enrico dal Covolo.

FonteLa Stampa

24/1 Fidelio Milano @ The Club: “Dance Me”, Yab e Collebereto

24/1 Fidelio Milano @ The Club: "Dance Me", Yab e Collebereto

Come accade ormai da 17 anni al Fidelio Milano gli addetti ai lavori della nightlife italiana sono di casa. Dopo il compleanno festeggiato la settimana scorsa, il 24 gennaio 2017 si continua con le collaborazioni. Martedì 24/1 viene presentato prima di tutto "Dance Me", il nuovo singolo di Prathuysha Yasangi feat. Lorenzo Zambianchi… E' una bomba a metà tra pop, reggaeton e musica etnica che mette il sorriso. La stessa sera prende poi vita un'attesa collaborazione con Yab e Colle Bereto, due dei ritrovi più amati del centro di Firenze. Marco Laschi, dj di riferimento allo Yab arriva al mixer e con lui alla voce c'è Niko Mammato. Ovviamente al lavoro c'è anche la squadra del Fidelio: sul palco ci sono i performer EWS, mentre Stefano Pain ed Ale Bucci si alternano in console.

Prathyusha Yasangi (feat. Lorenzo Zambianchi) - DANCE ME [Official Video]

Fidelio Milano @ The Club, ogni martedì notte
C.so Garibaldi 97, 20121 Milano 
info:  348 0407434
Ingresso in lista (dalle 23 e 30 alle 1.00) omaggio donna, uomo 15€
Ingresso intero: 20€

Fidelio non è solo una splendida opera di Ludwig Van Beethoven. E' la parola segreta che gli invitati al party di "Eyes Wide Shut", il capolavoro di Kubrick, devono pronunciare per poter entrare in un mondo fatto di sensualità… Un vortice nottambulo in cui Tom Cruise e Nicole Kidman non possono non cadere. E da tante notti, Fidelio Milano è pure, per molte e molti nottambuli, soprattutto, il martedì di tutto il nord Italia. Ad ottobre 2015 la festa ha celebrato il sedicesimo compleanno confermandosi una delle one night più storiche in Europa. Da maggio 2016, dopo l'inverno al The Club, lo staff si trasferisce la primavera estate al The Beach. I dj resident di Fidelio Milano sono l'inarrestabile Stefano Pain ed Ale Bucci. Resident Voice: Gaty Vocalist che talvolta si alterna con Pietro Civera.  I ballerini sono veri performer e fanno parte del collettivo EWS. Ricercare, innovare, sperimentare… Fidelio è la one-night del gusto del bello e dell'innovazione della tradizione della night life italiana. Il focus dei soci (Poldo Longhi, Gabriele Piemonti, Maurizio Gerosa, Davide Cavallari, Carlo Luardi e Marco Toto) è da sempre quello di produrre eventi notturni di alta qualità nel rispetto della migliore tradizione italiana. Progettare le notti per sfidare il tempo ed i trend più innovativi e migliorare la qualità del divertimento è la missione del gruppo Fidelio. La carta vincente è la sensibilità con cui immaginano le serate e la loro comunicazione. Rendere accessibile la One Night Fidelio ad ogni tipo di pubblico (dalle aziende ai trend setter) significa anche realizzare soluzioni di spettacolo pensate per ogni locale in funzione del rinnovare e del creare nuove tendenze nell'ambito dell'intrattenimento. Questa vocazione ha origine lontane per i componenti del gruppo Fidelio, ognuno alla guida anche di altre realtà imprenditoriali del genere, in diverse città italiane.




/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Lakani World Tours presents an African adventure by VIP private jet | CarloMaria Grassi

Lakani World Tours presents an African adventure by VIP private jet

The CIA Is Celebrating Its Cartography Division’s 75th Anniversary by Sharing Declassified Maps | Smithsonian | CarloMaria Grassi

The CIA Is Celebrating Its Cartography Division’s 75th Anniversary by Sharing Declassified Maps | Smart News | Smithsonian

MilleVoci, edizione 2016

lunedì, gennaio 23, 2017

Funkatomic Vs Caccini - "It's A House Thing" (Wu Records)


Funkatomic Vs Caccini - "It's A House Thing" (Wu Records) 


Il dj producer italiano Claudio Caccini apre il 2017 in grande stile, aggiungendo un tassello di  rilievo al suo progetto Funkatomic. Lo fa con il brillante singolo "It's a House Thing", in uscita il 23 gennaio 2017 su Wu Records. Il pezzo piace già, tra gli altri, al mitologico StoneBridge e ad Andrea Belli di Radio 105, che lo supporta all'interno del suo programma InDaKlubb. Fattura 100% house, come è facile evincere sin dal titolo, grande stile, gran tiro e, soprattutto, grandi atmosfere. Sì, perché l'artista artista romano, attivo come dj producer dal '94 con singoli cantati tra gli altri da Michelle Weeks, Andrea Love o CeCe Rogers, ha costruito questa solida traccia attorno ad un campione di "Ain't No Mountain High Enough" degli Inner Life feat. Jocelyn Brown, classico del '81 della gloriosa etichetta Salsoul già utilizzato, tra gli altri, dagli Una Mas in "I Will Follow" nella primavera del 2002...


Funkatomic Vs Caccini - "It's A House Thing" (Wu Records) su Soundcloud:

https://soundcloud.com/claudiocaccini/funkatomic-vs-caccini-its-a-house-thing-caccini-original-mix-preview


www.facebook.com/ClaudioCacciniDj


LTC per KuMusic




/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Tutti cantano San Remo? - spot 16 MilleVoci 2017

Il 2017 di Dino Brown inizia alla grande: Controtendance, Keep!, Dance Music Awards…


Il 2017 di Dino Brown inizia alla grande: Controtendance, Keep!, Dance Music Awards…

Il 2017 è iniziato alla grande per Dino Brown: il suo radioshow Controtendance continua a far ballare l'Italia regalando musica, energia e buonumore su m2o (dalle 16 alle 18, dal lunedì a venerdì). La sua label, Keep! Records, continua a cercare e lanciare nuovi talenti italiani in ambito dance & dintorni. Ad esempio, a chi desidera remixare "Deep Diving" di Nico del Prato, Keep! mette a disposizione le voci e la possibilità di pubblicare poi ufficialmente il remix su Keep (tutti i dettagli qui: goo.gl/jBdYy8). Tra le release più recenti, c'è poi "Poison" di Giovanni Angelucci. E' una bomba da dancefloor, difficile stare fermi quando parte. Tutto qui? Assolutamente no. I bootleg di Dino Brown funzionano alla grande, soprattutto Bruno Mars - 24K Magic (Dino Brown & Paky Francavilla Bootleg) e Clean Bandit ft. Sean Paul & Anne-Marie- Rockabye (Dino Brown & Paki Francavilla Bootleg)… Proprio questi due bootleg sono tra i suggerimenti ai Dance Music Awards nella sezione Miglior Bootleg 2016 e nello stesso premio sono suggerite anche Keep come miglior Indipendent Label e Controtendance come miglior programma radio. Chiudiamo con i dj set: dopo due performance in locali di riferimento (il 14 gennaio all'Exe di Roma ed il 21 al Mood Club di Montelupo Fiorentino), il 28 gennaio Dino Brown fa ballare il Globe Trotter di Gattinara (Vercelli).

Booking Dino Brown teresa.management@gmail.com

Dino Iannaccone, in arte Dino Brown, nasce il 19 settembre 1981 a Fossano (CN). Nel 2010 inizia la sua avventura a m2o Radio, il network nazionale dove oggi va in onda con Controtendance, dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 18, in coppia con Alberto Remondini. Dino Brown non è solo uno speaker: insegna conduzione radiofonica presso Radiospeaker.it, è anche dj, e pure producer ed a&r della sua "Keep! Records".  Le prime esperienze come dj le vive a 15 anni. Quando ne ha appena 23 arriva la prima radio, Trs, piccola emittente di Savigliano (CN). A 24 anni si trasferisce a Rimini, dove entra a far parte dello staff di Radio Icaro, affiancando l'attività di speaker radiofonico a quella di vocalist e dj nei più' importanti locali della Riviera Adriatica, tra cui Altromondo studios, Opera, Miu j Adore, Gotha, Tourquoise, Byblos e molti altri. Nel 2007 entra a far parte dello staff di Veronica Hit Radio (superstation del centro italia) e nel 2010 inizia la sua avventura a m2o Radio, la radio su cui trasmette tutt'ora. 

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///