venerdì, dicembre 30, 2011

L'Isola d'Elba per una vacanza immersi nella natura.

Una zona in particolare dell’Elba costituisce da tre generazioni un punto d’attrazione per turisti di lingua tedesca: si tratta del tratto di costa compresa nel comune di Capoliveri. Già negli anni cinquanta del millenovecento alcuni cittadini tedeschi acquistarono terreni e comprarono ruderi agricoli per costruirvi ville ed appartamenti in una delle zone più ammalianti dell’isola. Oggi si possono trovare anche ville in affitto all'Isola d'Elba e appartamenti a Capoliveri.


Oggi all'Isola d'Elba ci troviamo turisti di tutto il mondo e chi trascorre le vacanze sull'Isola può scegliere tra varie offerte: affitti estivi di appartamenti, comodi e confortevoli hotel e adesso è possibile anche la vacanza in agriturismo. La meta più gettonata per le vacanze all'Elba è Capoliveri: un ambiente naturale straordinario. In pochi chilometri si raccolgono infatti una quantità di piccole baie ben riparate dai venti, assolate e calde anche nei mesi di mezza stagione.


Tra un minuscolo golfo e l’altro, spesso si intercalano basse scogliere molto interessanti per la balneazione, del resto il mare antistante certo non delude per la varietà di vita che si può scorgere anche con una semplice nuotata sotto costa provvisti di maschera.
La più lunga spiaggia in sabbia di questo tratto di costa è Lido di Capoliveri che con i suoi 500 metri di fine sabbia chiara è richiesta specialmente dalle famiglie con bambini piccoli, poiché il fondale antistante degrada molto lentamente e consente un bagno sicuro anche ai più piccoli ed inesperti. Gli appartamenti all'Isola d'Elba sono stati realizzati anche in questo tratto di costa come anche agriturismi ed hotel.


In hotel Isola d'Elba trovi il massimo del confort e dalla riservatezza infatti "l'Isola d'Elba hotel" è una delle opzioni più ricercate dai turisti sia per la comodità sia per ammirare la spettacolarità del paesaggio: siamo a meridione e proprio davanti emerge la solitaria, unica sagoma dell’isola di Montecristo, nelle giornate più terse anche l’isola del Giglio ed il promontorio dell’Argentario son ben visibili. Ad occidente la maestosità del Monte Capanne chiude una serie di quinte costituite dalle colline che degradano in mare e che nel tramonto assumono tonalità dal viola all’arancio: indimenticabili.

Posta un commento